seguici su
Torino, Mercoledì 23 Agosto 2017
Percorso: Home | Eventi | Palazzo Madama - Museo Civico d'Arte Antica
Palazzo Madama - Museo Civico d'Arte Antica
Condividi su Facebook
Palazzo Madama - Museo Civico d
Dipinti, sculture, codici miniati, maioliche e porcellane, ori e argenti, arredi e tessuti, allestiti all’interno di Palazzo Madama a Torino.

Oltre 3.000 opere testimoniano la ricchezza e la complessità di dieci secoli di produzione artistica italiana ed europea.
INFO EVENTO
TORINO
dal 01/01/2009 al 31/12/2020

Palazzo Madama
Piazza Castello - TORINO
Tel. 011.4433501 (Palazzo Madama)

Sito dell'evento

Orario:
da lunedì a sabato 10.00-18.00
domenica 10.00-19.00
chiuso il martedì
La biglietteria chiude un'ora prima


Ingresso:
Museo e Mostre
Intero € 10,00 (mostre temporanee + museo)
Ridotto € 8,00
Gratuito Abbonamento Musei
Le tariffe possono subire variazioni in presenza di mostre temporanee.
Scalone e Corte Medievale
Ingresso libero


Altri eventi di questo tipo nella categoria:
Musei
Dal sapore fine e delicato, il formaggio Raschera è uno dei DOP piemontesi. A seconda del luogo di produzione è denominato Raschera di alpeggio o semplicemente Raschera.
Continua qui >>
Dal 1959 Giovando Gioielli lavora a Torino con i grandi nomi dell'orologeria, della gioielleria e dell'argenteria. Adesso grazie al sito e-commerce i suoi preziosi articoli vendono spediti in tutta l'Italia. Continua qui >>
Palazzo Madama - Museo Civico d'Arte Antica

All'epoca dell'impero romano Palazzo Madama era la porta d'ingresso alla città in corrispondenza del decumano massimo, oggi via Garibaldi. Due alte torri, quelle che tuttora affiorano sul lato della piazza pedonale, incorniciavano quattro aperture ad arco che assicuravano l'entrata e l'uscita da Augusta Taurinorum verso Est.

Nel medioevo la porta romana subì la sua prima radicale metamorfosi. Da soglia alla città divenne difesa della città. Furono chiusi gli archi romani, aperto un nuovo passaggio, accanto alla torre meridionale, la porta Fibellona, e, soprattutto, eretto un fortilizio a ridosso delle torri. Nei primi decenni del 1300 la struttura fortificata si trasformò in un castello per volontà di Filippo I d'Acaia, del ramo cadetto dei Savoia. Ma è solo con Ludovico d'Acaia, all'inizio del Quattrocento, che il castello assunse l'aspetto che ora coincide con uno dei due volti di Palazzo Madama: quattro torri angolari, scale di collegamento tra i vari piani e, all'interno, una corte circondata da portico. In seguito, il suo ruolo si modificherà, pur rimanendo centrale: dimora per ospiti di rango, scenario per le cerimonie pubbliche, spazio scenografico per le feste.

Nel 1637 Maria Cristina di Francia, reggente del ducato in nome del figlio minorenne Carlo Emanuele II, elesse il castello a sua residenza, iniziando un ammodernamento che portò alla copertura della corte medievale interna.
Fu Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours, vedova di Carlo Emanuele II, l'artefice della nuova immagine di quello che è ormai diventato Palazzo Madama, soprannome della residenza ufficiale delle madame reali.

All'architetto Filippo Juvarra fu affidato il progetto del grandioso avancorpo (completato nel 1721), una tra le più significative realizzazioni del Barocco europeo. Il progetto di Juvarra era in origine molto più ambizioso, ma non fu mai completato e quello che rimane è il capolavoro dello scalone: una sorta di maschera barocca davanti al possente edificio medievale, che non nasconde, ma amplifica la visione, dall'interno verso l'esterno, dall'esterno verso l'interno.

Così, Palazzo Madama aggiunse definitivamente al complesso di segni che racchiude (porta, passaggio, difesa, dimora) anche quello di una nuova immagine del potere: un potere esibito e centrale, nel cuore della città. Per questo, nel 1799, in epoca di dominazione francese, il generale Barthélemy-Catherine Joubert insediò qui la sede del governo provvisorio.

Carlo Alberto riqualificò le sorti dell'edificio destinandolo, nel 1832, a sede della Regia Pinacoteca. È questa la prima volta che il palazzo ospita un museo. Ma i simboli continuarono a stratificarsi e nel palazzo entrò anche la politica: nel 1848 fu collocato nel grande salone al primo piano il Senato Subalpino, destinato a divenire uno dei luoghi emblematici del Risorgimento. Più tardi, nel 1869, il palazzo accolse un altro importante organo istituzionale: la Corte di Cassazione.

Nel 1883 iniziarono gli studi dell'architetto-archeologo Alfredo D'Andrade che diede il via a imponenti scavi archeologici che permisero di ricostruire la storia bimillenaria dell'edificio. Quando nel 1934 Palazzo Madama divenne la sede del Museo Civico d'Arte Antica, erano già state ripristinate le merlature, il tetto e i cammini di ronda.
Chiuso nel 1988 per dare il via ai lavori di riqualificazione del Palazzo e lo studio e il restauro delle raccolte, nel 2006, con il nuovo allestimento il Palazzo e il Museo hanno riaperto le porte al pubblico.

Visita il Palazzo Madama - Museo Civico d'Arte Antica su Google Art Project >> Palazzo Madama

Per la Vostra Pubblicità su Parallelo45 Tel.011.20.74.031
Ristoranti e Pizzerie
Cucina piemontese, mediterranea, cinese, messicana, giapponese, indiana?
Pizza al mattone, al padellino, farinata, focaccia di Recco?

Per trovare, a Torino e provincia, il ristorante o la pizzeria più adatti al vostro palato le Guide di Parallelo45 vi sarà d'aiuto.

I Musei
Dai piu' famosi, vere star a livello mondiale, come l'Egizio, il Museo Nazionale del Cinema, la Reggia di Venaria Reale, o il Museo dell'Automobile ai piu' curiosi e meno noti che sono delle piacevolissime scoperte.
La sezione Musei a Torino e in Piemonte vi consente di scoprire anche le nuove proposte del vasto settore museale piemontese.
Tour e Visite
Alla scoperta dei tesori culturali e artistici di Torino e del Piemonte, sia tramite eventi e tour a data fissa che con i Consigli per una Gita nel variegato territorio piemontese proposti direttamente dalla redazione di Parallelo45.
La sezione Tour e Visite a Torino e in Piemonte viene arricchita con proposte sempre nuove ed e' in costante aggiornamento.
Quick & Go
Torino e provincia per chi ha fretta
Le istituzioni
I trasporti
L'informazione locale
Meteo & ambiente
Dal 1959 Giovando Gioielli lavora a Torino con i grandi nomi dell'orologeria, della gioielleria e dell'argenteria. Adesso grazie al sito e-commerce i suoi preziosi articoli vendono spediti in tutta l'Italia. Continua qui >>
Fissore Ceramiche, grande azienda di Moncalieri (TO) che commercializza pavimenti e rivestimenti ceramici, sanitari e arredo bagno, ha ricevuto il premio di Confindustria Ceramica come miglior distributore 2013 Italia. Il riconoscimento anche grazie alla sua storia e al suo modo di operare con la clientela. Continua qui >>
Questa settimana


Tutti gli appuntamenti
Prenota Hotel a cura di Booking.com
Il servizio che Parallelo45 ha scelto per la prenotazione dei vostri hotel, a Torino e nel mondo, é gestito da Booking.com, una delle societá leader in Europa nel settore delle prenotazioni alberghiere via internet.

Destinazione

Dal
Al



© 2017 SI COMPANY - P.Iva 10583980015 | Per la tua pubblicitá e Informazioni Tel. 011.20.74.031 Cookie Policy Scrivi alla redazione